Il frutto del mese: la fragola | Kira Stellato
fragole

Il frutto del mese: la fragola

L’obesità infantile è un problema serio e concreto che, purtroppo, sta coinvolgendo sempre più bambini e adolescenti. Anche l’Italia, sebbene sia patria della dieta mediterranea, ovvero il regime alimentare più sano del mondo, riscontra percentuali preoccupanti di sovrappeso e obesità nella popolazione infantile, soprattutto nelle regioni meridionali.

Secondo gli ultimi dati raccolti nel 2016 tramite le indagini del sistema di sorveglianza “OKkio Alla Salute”, promosso dal Ministero della Salute, il 21,3% dei bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni è sovrappeso, mentre il 9,3% è obeso. Questi risultati sono frutto, la maggior parte delle volte, di abitudini alimentari errate e di scarsa attività fisica.

Inoltre, il 40% delle madri di bambini sovrappeso od obesi ritiene che il peso del proprio figlio sia nella norma. Da ciò si evince che è molto importante l’educazione a un corretto stile di vita, dal punto di vista alimentare e motorio, sia per i bambini che per i loro genitori. È fondamentale capire che l’obesità è una patologia vera e propria, che può causare serie complicanze dal punto di vista fisico, ma anche emotivo.

Che cos’è l’obesità?

L’obesità si definisce come “una condizione patologica in cui vi è un eccessivo accumulo di grasso all’interno del tessuto adiposo dell’organismo che può comportare seri rischi e complicanze per la salute dell’individuo”. Quando ci si trova in una condizione di surplus calorico, ovvero quando le entrate energetiche superano le energie consumate, e questo si verifica per un periodo di tempo prolungato, si tende ad accumulare grasso.

Nell’adulto la valutazione dello stato di obesità viene effettuato tramite l’Indice di Massa Corporea (BMI): si tratta di una cifra che si ricava dividendo il proprio peso corporeo (espresso il kg) per il quadrato della propria altezza (espressa in metri). Se il numero ottenuto è maggiore o uguale a 30, ci si trova in stato di obesità.

Per i bambini e gli adolescenti, però, il BMI non è uno strumento valido per determinare sovrappeso e obesità. Fino ai 19 anni l’organismo è in fase di crescita, quindi l’Indice di Massa Corporea potrebbe risultare falsato. Perciò sono state elaborate delle tabelle specifiche che tengono conto di età, sesso e del continuo cambiamento di peso e altezza che avviene durante la crescita (queste tabelle si chiamano, appunto, “curve di crescita”).

La valutazione di sovrappeso e obesità varia da maschio a femmina, in quanto la crescita e lo sviluppo avvengono secondo tempistiche diverse. Intorno al 50° percentile la crescita risulta nella norma, dall’85° al 95° percentile si è in sovrappeso, dal 95° percentile in poi si è in stato di obesità.

Hai voglia di leggerezza?

Iscriviti adesso al mio workshop gratuito:

Come sopravvivere al Natale 2020 (a tavola)

Siamo sincere… il periodo delle Feste di fine anno è un periodo da sempre complicato.
Da una parte, la gioia dei ricordi, della condivisione e delle coccole. Dall’altra, la mancanza di chi non c’è più, l’ansia crescente dei regali, delle responsabilità, delle riunioni non sempre felici e autentiche e il peso delle tentazioni alle quali facciamo spesso fatica a resistere.

Quest’anno, poi, la pandemia ha gettato il carico da novanta: isolamento sociale, smart work, solitudine, stress, paura del futuro…
Ahia, quanta difficoltà per chi magari già vive con il cibo una relazione difficile!

E quindi, cosa vuoi fare? Arrenderti? Nasconderti dentro al frigorifero fino al 1 gennaio?
Fare finta che il problema non esista e rimandare tutto al nuovo anno?

Hai voglia di leggerezza?

Iscriviti adesso al mio workshop gratuito:

Come sopravvivere al Natale 2020 (a tavola)

FAI CLIC SULLA DATA CHE PREFERISCI:

Partecipa al mio seminario gratuito  Come sopravvivere al Natale 2020 (a tavola).

 Impareremo insieme a:

  • comprendere e riconoscere i meccanismi dello stress
  • capire perché mangiamo quando non abbiamo fame
  • riconoscere i 5 segnali della fame emotiva e del Binge Eating
  • scoprire quali comportamenti alimentari abbiamo in comune coi topi
  • capire finalmente il reale effetto dello zucchero sul nostro cervello
  • evitare la trappola dei cibi palatabili e iper-palatabili
  • apprendere e applicare 3 tecniche salva (giro)vita per iniziare con meno stress il nuovo anno!

E’ un Workshop LIVE video “Kira Stellato Dream Academy“. Basta un clic per collegarsi!
Dr. Kira Stellato, PhD

 

Iscriviti adesso al mio workshop  gratuito e preparati a vivere il Natale e le feste in leggerezza!

Workshop GRATUITO

Come sopravvivere al Natale 2020 (a tavola)

Perfetto!

Controlla la tua casella di posta.

Ti abbiamo spedito la mail che riceverai a breve.