fbpx
ombrelli colorati

Life Skills: Kit di sopravvivenza per vivere una vita a colori

Vi siete mai chiesti cosa fa funzionare il nostro mondo sociale, professionale, relazionale e cosa ne ostacola l’armonia della crescita?

Vivere la vita tutta in bianco e nero è relativamente facile,

VIVERE LA VITA A COLORI è tutta un’altra cosa…

Me lo diceva sempre Piero, il portinaio della casa della mia maestra delle elementari. Piero era un filosofo, suo padre era morto in un campo di concentramento, sua sorella era stata ammazzata a bastonate da un marito-padrone, ma Piero aveva due occhi azzurri che ci si aspettava di vedere le nuvole tanto erano chiari. Leggeva tantissimo, nonostante la sua grave malattia cardiaca era sempre disponibile per tutti e aveva capito, negli anni ’60, quello che l’Organizzazione Mondiale della Sanità avrebbe sancito nel 1994 a Ginevra. Per crescere e vivere al massimo delle proprie capacità occorre possedere delle competenze specifiche, che gli americani chiamano Life Skills (competenze di vita).

Vi siete mai chiesti cosa fa funzionare il nostro mondo sociale, professionale, relazionale e cosa invece ne ostacola l’armonia della crescita? Cosa rende più piacevoli le nostre giornate, più appagante il nostro lavoro, più ricche le nostre relazioni, più godibili i nostri momenti di relax? Cosa ci permette di vivere i problemi di salute nostri e degli altri con più forza e fiducia?

Vi siete mai chiesti cosa fa funzionare il nostro mondo sociale, professionale, relazionale e cosa invece ne ostacola l’armonia della crescita? Cosa rende più piacevoli le nostre giornate, più appagante il nostro lavoro, più ricche le nostre relazioni, più godibili i nostri momenti di relax? Cosa ci permette di vivere i problemi di salute nostri e degli altri con più forza e fiducia?

Le Life Skills possono essere definite come una serie di abilità che, se opportunamente sviluppate, sono in grado di aiutare l’individuo a mantenere il proprio equilibrio interiore, a gestire efficacemente lo stress e a relazionarsi con gli altri nella maniera più efficace e propositiva. Pur essendo state presentate originariamente dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità come competenze da sviluppare nei giovani all’interno della scuola (1), finalizzate alla prevenzione dei comportamenti a rischio di bambini e adolescenti, nel tempo si sono dimostrate utilissimi strumenti di sviluppo personale e relazionale utilizzabili in egual modo da giovani e adulti per gestire positivamente i rapporti tra il singolo, il proprio mondo interiore e la propria realtà esteriore, fisica e sociale.

Cosa serve per vivere bene anche nella tempesta?

La vita è un viaggio, e come tale presenta innumerevoli sorprese, appuntamenti, capovolgimenti, felicità e dolori improvvisi. Se volete vivere con successo la vostra vita, sopravvivere alle tempeste e portare la vostra nave in porto felicemente, ecco quali sono le principali abilità e competenze che è necessario sviluppare:

. Capacità di prendere decisioni (decision-making, imparate l’inglese, che può tornare utile): l’abilità decisionale comporta la capacità di valutare con oggettività e chiarezza le diverse opzioni e le conseguenze ad esse legate. Nell’ambito del lavoro, permette a un leader di della salute, questa capacità acquisisce fondamentale importanza nelle scelte relative, in particolare, agli stili di vita e ai comportamenti a rischio.

. Capacità di risolvere i problemi (in inglese si chiama problem-solving e suona decisamente meglio): questa capacità, se opportunamente sviluppata, aiuta ad accrescere non solamente ‘ciò che si sa’, ma anche di migliorare la propria capacità di ‘saper fare’. Ogni sfida personale, professionale o di salute richiede la capacità di risolvere nuovi problemi e sfide per poter mantenere, ritrovare e promuovere benessere.

. Pensiero creativo: Unisce e fonde le due precedenti competenze permettendo all’individuo di esplorare e identificare tutte le alternative possibili ad un dato problema, trovando risposte nuove e flessibili a situazioni quotidiane. Il pensiero creativo permette quindi, nell’ambito della salute, di ‘vedere’ la realtà con occhi sempre nuovi e fornisce gli stimoli necessari per superare stereotipi precostituiti (ad es. il concetto di corpo sano e corpo malato), trovando le proprie ‘uniche’ risposte alle diverse variabili della salute. Per chi lavora, invece, la creatività è un trampolino di lancio verso il successo, perché sfida la rigidità mentale tipica di un’intelligenza cristallizzata. Insomma, ti toglie dalla mediocrità e ti spinge verso la realizzazione del tuo potenziale.

. Pensiero critico: consente di analizzare informazioni ed esperienze in maniera oggettiva. Sul lavoro, in famiglia o in ambito di salute, è importante sviluppare capacità legate al saper riconoscere e valutare i diversi elementi che influenzano i nostri atteggiamenti e comportamenti.

. Comunicazione efficace: questa abilità aiuta a manifestare, sia in maniera verbale che non verbale, opinioni, desideri, bisogni e paure, e ci permette di chiedere aiuto in maniera efficace, in caso di necessità. Una buona comunicazione permette di cercare e trovare ‘simmetria’ nel nostro rapporto con gli altri, amici, familiari, professionisti e ci lascia esprimere i nostri bisogni con chiarezza e assertività.

. Capacità relazionale: aiuta, in sinergia con la comunicazione empatica, a mettersi in relazione e a interagire positivamente con le persone con cui entriamo in contatto ogni giorno, creando e rafforzando le nostre relazioni interpersonali per garantire e promuovere il nostro benessere individuale e sociale.

. Autoconsapevolezza: ‘Chi sono?’, ‘Cosa sto provando?’, ‘Quali sono i miei punti di forza?’, ‘Quali le mie vulnerabilità?’. Saper riconoscere noi stessi, il nostro carattere, i nostri bisogni, i cambiamenti delle nostre emozioni e sensazioni fisiche ed emotive rappresenta uno strumento indispensabile per vivere con pienezza e felicità la nostra vita, in armonia con noi stessi e con l’ambiente che ci circonda. Abbiamo tutti il nostro ruolo nel mondo. Sai riconoscere il tuo?

. Empatia: è la capacità di essere presenti, qui e ora, alle emozioni ed esperienze dell’altro, mantenendo intatti i nostri confini fisici ed emotivi ma sapendo accogliere gli altri nella loro interezza e/o diversità. La capacità empatica è alla base della felicità, perché ci permette di ‘vedere’ oltre noi stessi e di usare il cuore oltre i limiti fisici del muscolo cardiaco, esplorandone le infinite potenzialità.

. Gestione delle emozioni: Autoconsapevolezza ed empatia permettono di apprendere a gestire le nostre emozioni ed essere presenti e partecipi a quelle degli altri senza

venirne travolti.

. Gestione dello stress: ‘Figlia’ delle abilità precedenti, la gestione dello stress ci permette di riconoscere, affrontare e gestire consapevolmente ed efficacemente situazioni ed eventi stressanti della nostra vita. Insomma, se hai un collega probabilmente a sua volta molto stressato a cui vorresti intrecciare le dita dei piedi, o

se la malattia di una persona cara ti sta togliendo una tonnellata di energie, imparare a riconoscere e gestire queste emozioni è la chiave della tua rinascita!

Possedere Life Skills ben sviluppate significa quindi vivere la nostra vita come individui ‘sani’ anche in un contesto di malattia o di maggiore fragilità fisica o psicologica, consapevoli di possedere la capacità necessarie ad affrontare e vincere le sfide che la vita a volte ci presenta. Per fare questo, occorrono coraggio, intelligenza, determinazione, flessibilità e gentilezza. Come dice John Graham “Una buona regola di vita è avere sempre il cuore un po’ più tenero della testa”…

(1) World Health Organization (1994).Life skills education for children and adolescents in school. Geneva.

Condividi!

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Ti potrebbe interessare anche...

Immagine di un aperitivo

Come praticare il Mindful Drinking?

Mindful Drinking, il bere consapevole. Il nostro cervello è costruito per farci divertire e provare appagamento. Non scambiamo la consapevolezza in un atteggiamento punitivo e restrittivo! Ecco 4 suggerimenti su come praticare il Mindful Drinking. 

Perfetto!

Controlla la tua casella di posta.

Ti abbiamo spedito la mail che riceverai a breve.